Blog

L’acqua frizzante disseta di più?

L’acqua frizzante regala una piacevole sensazione al nostro palato, ma è vero che è più dissetante dell’acqua naturale?

Anche per quanto riguarda l’acqua da bere, esistono due fazioni molto distinte: i “puristi” che bevono solo acqua naturale e gli “spericolati” che amano l’acqua frizzante. Sui gusti non si discute, l’importante è mantenere il corpo idratato, eppure c’è chi sostiene che l’acqua frizzante apporti una quantità di idratazione maggiore.

Sfatiamo subito questo mito,  la sensazione di freschezza apportata dall’anidride carbonica presente nell’acqua frizzante resta solo una sensazione: a parità di quantitativo acqua naturale e acqua frizzante hanno lo stesso livello di idratazione.

Inoltre l’anidride carbonica ha il potere di farci sentire più sazi e quindi di placare la sete più velocemente. Dunque è la scienza che parla: bevete quello che vi piace di più, ma bevete acqua spesso, soprattutto durante queste lunghe e calde giornate estive!

 

Acqua magica: esperimenti con Acqua Leo

Alzi la mano chi non è rimasto almeno una volta incantato dalla magia dell’acqua. Meraviglia della natura, fonte di vita, l’acqua esercita da millenni una grande forza attrattiva per grandi e piccini. In queste calde giornate di sole, ecco qualche esperimento da fare in casa con i più piccoli per scoprire e riscoprire insieme la forza unica dell’acqua.

  • 1° esperimento: il galleggiante. Perché un sasso affonda in acqua e invece una nave grande e grossa riesce a galleggiare? Quante volte i nostri figli ci hanno fatto questa domanda. Ecco allora un simpatico esperimento da fare insieme. Prendete una bacinella piena di acqua, inserite un po’ di frutta: ciliegie, fragole, pesche, mele. Alcune galleggeranno, altre cadranno giù per via della presenza di aria all’interno di ogni corpo.
  • 2° esperimento: il ciclo dell’acqua. Ma da dove viene l’acqua e dove va a finire? Tra le meraviglie di Madre Natura c’è sicuramente il ciclo infinito dell’acqua. Come spiegarlo ai più piccoli in modo semplice? Basta una bottiglia di acqua e un pennarello. Riempite la bottiglia di acqua per poco più di metà, segnate con il pennarello il livello dell’acqua Poi sistemate la bottiglia all’aperto, meglio se sotto il sole. Dopo qualche ora l’acqua, grazie alla evaporazione sarà scesa sotto il livello segnato nella linea.
  • 3° esperimento: l’acqua cammina. Difficile spiegare la teoria dei vasi comunicanti, molto più semplice e immediato è far vedere ai nostri piccoli che l’acqua cammina veloce. Bastano 3 bicchieri, due dei quali riempiti per metà con dell’acqua colorata ( basterà un po’ di tempera) ,Tra un bicchiere e l’altro mettiamo un po’ di carta a formare un arco. I bambini vedranno subito che l’acqua sale e si sposta da un bicchiere all’altro.

 

POR CALABRIA FESR-FSE 2014-2020″ ASSE I

  • POR CALABRIA FESR-FSE 2014-2020 ASSE I -Promozione della ricerca e dell’innovazione

Informazioni ex art.1, comma 125, legge 4 agosto 2017 n.124

La società VIVERE E NATURA SRL ha partecipato al “POR CALABRIA FESR-FSE 2014-2020″ ASSE I -Promozione della ricerca e dell’innovazione: Obiettivo specifico 1.1

“incremento dell’attività di innovazione delle imprese” Azione 1.1.2.”Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese”.

Ha ottenuto la concessione di un’agevolazione finanziaria di Euro 34.710,00 (trentaquattromilasettecentoquattro/00) erogata in data 20 febbraio 2019 da FINCALABRA SPA Società in house Regione Calabria Causale: POR 2014/2020 – OP 1 erogazione a titolo di saldo.

Bere di più? Così è più facile!

L’estate è appena arrivata! Cresce il desiderio di rimettersi in forma soprattutto dopo il lungo periodo di sedentarietà. L’acqua è da sempre la miglior alleata per aiutare il nostro organismo a depurarsi e al contempo è un’ottima alleata per chi desidera perdere qualche chilo in più.

Ma come fare a bere di più, soprattutto quando non avvertiamo il senso di sete? Ecco una piccola guida con qualche trucchetto furbo per arrivare a quota 2 litri di acqua!

  • Chi ben inizia, è già a metà dell’opera. Bere una bella tazza capiente di Acqua Leo appena svegli contribuisce in maniera davvero significativa ad iniziare con il piede giusto la giornata.
  • Da consumare lontano dai pasti. Sappiamo ormai che per contribuire al meglio alla depurazione è preferibile bere l’acqua non solo durante il pranzo e la cena. In più bere un bel bicchiere di Acqua Leo lontano dai pasti aiuta a limitare il senso di fame (soprattutto quella nervosa) .
  • Restami vicino. Dedicato a chi è costretto a lunghe ore davanti ad un computer. Soprattutto chi fa una vita molto sedentaria ha più difficoltà a bere. Basta tenere sulla scrivania una bottiglia piccola da mezzo litro di Acqua Leo, da bere a piccoli sorsi in più riprese.
  • Piccoli step per arrivare al traguardo. Non è necessario bere grandi quantità, anche perché sarebbe difficile bere molto quando non sia ha sete. Molto meglio bere piccole sorsate più frequentemente!