Archivi categoria : Salute e benessere

Acqua Leo, nel cuore della Sila le radici della purezza

La storia di Acqua Leo è strettamente legata al territorio di Carlopoli.Lontana dai centri abitati, la frazione di Buccisano nel cuore della Sila catanzarese era infatti già conosciuta e apprezzata dai pastori e dai coltivatori perché ricca di acqua. All’epoca non era semplice l’approvvigionamento per le piante e gli animali, Buccisano rappresentava quasi un’oasi per il territorio: un dono di Madre Natura, amava ripetere un secolo fa il signor Carlo Leo, che proprio nei pressi della fonte si recava ogni giorno con il suo bestiame.

Per saperne di più

Quanta acqua bere per restare in forma?

Vero, una corretta idratazione aiuta a mantenersi in forma. Falso, esiste un numero preciso di bicchieri d’acqua da bere al giorno. Allora quanta acqua è necessaria per garantire il nostro benessere quotidiano? Facciamo un po’ di chiarezza, partendo proprio dalla regola degli otto bicchieri

 

Un recente articolo pubblicato sul New York Times da Aaron E. Carrrol, docente di Pediatria dell’Indiana University of Medicine evidenzia come sia del tutto infondata la tesi per la quale si debbano bere otto bicchieri di acqua al giorno. Non c’è alcuna prova scientifica al riguardo, evidenzia lo studio.

Il falso mito trarrebbe origine da una distorta interpretazione di un rapporto del 1945 del Food and Nutrition Board, che sosteneva come le persone avessero bisogno di circa 2,5 litri di acqua al giorno. Ma tutti hanno ignorato la frase appena successiva, che recitava: ‘La maggior parte di questa quantità è contenuta nei cibi che mangiamo’. Diversi studi condotti in questi ultimi anni, hanno dimostrato infatti quanto sia importante l’apporto di liquidi contenuto anche nei cibi che quotidianamente assumiamo. Chi consuma giornalmente tanta frutta e verdura non dovrà sentirsi perciò ossessionato dal traguardo dei famosi otto bicchieri d’acqua.

Allora quanta acqua abbiamo bisogno di bere? La stima del fabbisogno è di circa due litri al giorno, il valore però è una media. Bisogna tenere in considerazione però anche altri due fattori importanti: il peso, l’attività fisica praticata. Ovviamente questi due parametri influiscono sulla quantità di bicchieri da bere. Ciò che bisognerebbe tenere in considerazione sempre è di controllare di assumere abbastanza liquidi in particolari condizioni come l’eccessivo caldo o a seguito di una forte sudorazione. Infine gli anziani dovrebbero assicurarsi di bere anche quando non ne avvertono la necessità.

 

Qual è l’acqua giusta per te? Ecco come sceglierla

Le acque non sono tutte uguali, ognuna ha proprietà specifiche che la rendono unica. Ecco perché è importante imparare a leggere l’etichetta, prima di comprare l’acqua.  Ecco un piccolo vademecum da tenere sempre a mente ogni volta che ci sediamo a tavola.

  • Neonato: i bambini piccoli hanno bisogni specifici. Le linee guida internazionali stabiliscono di dare priorità all’allattamento al seno esclusivo almeno fino al sesto mese di vita, qualora ciò non fosse possibile o in caso di particolari esigenze del neonato, si raccomanda di utilizzare Acque Oligominerali per la preparazione degli alimenti. In particolare il Ministero della Salute raccomanda di utilizzare Acque con poco sodio, meno di 20mg/ L.
  • Donne in gravidanza: le donne in attesa dovrebbero preferire Acque calciche con un residuo medio alto, per soddisfare la maggiore necessità di calcio. Anche le quantità di acqua dovrebbero essere incrementate.
  • Sportivi: Chi pratica attività fisiche con una certa costanza dovrebbe preferire Acque minerali ricche di sali, con un buon patrimonio di calcio, ferro, fluoro, bicarbonato e sodio, al fine di reintegrare i Sali che si perdono durante l’esercizio fisico.
  • Dieta:chi desidera rimettersi in forma, al contrario dovrebbe preferire le Acque Oligominerali, con un basso residuo fisso , al fine di aiutare l’organismo a sgonfiarsi e facilitare la diuresi.
  • Anziani: la prima raccomandazione è quella di bere anche quando non si avverte lo stimolo della sete, che va scemando con l’aumentare dell’età. Per gli anziani che soffrono di osteoporosi in priis è consigliabile prediligere Acque calciche e mineralizzate.

Gennaio: tempo di dieta detox

 

Dopo i bagordi delle feste, gennaio è il mese dei buoni propositi detox. Tornate in forma è prima di tutto un pensiero che nasce dalla testa. Siete pronti?

Il primo dei buoni propositi per il 2017? In cima alla lista non può mancare la fantomatica dieta. Che sia dimagrante, disintossicante o proteica, l’importante è partire con il piede giusto.

Quanti avanzi natalizi restano da smaltire? Iniziate a fare un po’ di ordine nel frigo e nella dispensa. La regola generale è una sola: cibi freschi, pochi carboidrati e tanta frutta e verdura. Per una buona dieta detox, bisogna anche eliminare completamente i grassi e l’alcol.

Se dopo i giorni di festa avvertite senso di pesantezza e gonfiore addominale, gennaio è il momento giusto per perdere quei pochi chiletti accumulati. Basta seguire per pochi giorni una dieta detox , bere tanta Acqua Leo e svolgere attività fisica.

Detox significa preferire cibi freschi rispetto ai preconfezionati, proteine e fibre ai carboidrati, evitate alcol e bevande gassate e rinunciare ai fritti. Qualche giorno di attenzione e già vi sentirete meglio! Se poi volete continuare con un regime dietetico, ricordate di contattare uno specialista della nutrizione.

Cosa mangiare di preciso durante una settimana detox? Mele, pere e cibi con fibre e proteine come i legumi (importanti per il senso di sazietà). Preferite vegetali a foglie verdi come cavoli, spinaci, broccoli, verze e carciofi: sono diuretici e aiutano a depurare il fegato. Inoltre, Consumate tanta frutta secca per fare scorta di rame e selenio.

Non saltate mai la colazione: yogurt e cereali sfiammano l’intestino e aiutano il metabolismo. Ricordate di bere tanti liquidi! Centrifugati di frutta e verdura e tanta Acqua Leo per purificare tutto il corpo. Piccolo consiglio: condite le insalate con olio extravergine di oliva e limone perché quest’ultimo aiuta ad assorbire il ferro presente nelle verdure.

Forza e coraggio, gennaio sarà il mese della vostra rinascita fisica anche grazie alle proprietà di Acqua Leo!